A piedi

Anello lago Oserot dal colle del Preit

Anello lago Oserot dal colle del Preit

Escursione tra vecchie strade militari e pascoli fino a raggiungere il lago Oserot, dalla caratteristica forma a fagiolo.

 

Partendo dal colle del Preit si arriva all’altopiano della Gardetta, patrimonio geologico italiano. Al bivio che conduce al Rifugio si tiene la sinistra risalendo le pendici per arrivare al valico di passo Bernoir.

Imboccando una discesa si giunge al Lago Oserot, caratteristico specchio d’acqua a forma di fagiolo e dal colore verde smeraldo. Si risale poi verso il passo di Rocca Brancia, sopra le rovine di una casermetta della Seconda Guerra Mondiale.

Da lì si ridiscende verso il passo della Gardetta che regala una vista molto panoramica e da cui è possibile ammirare Rocca la Meja; si prosegue oltre in mezzo ai prati sino al Rifugio della Gardetta.

Attraversando questa zona, capita molto spesso di incontrare le marmotte, che scavano le loro tane nel terreno, visibili lungo il cammino. Crescono poi numerosi fiori alpini, come la genziana blu e il raro tulipano montano giallo.

Proseguendo la discesa per la via del ritorno si ritrova il bivio da cui si è passati all’andata, per ritornare così al colle del Preit. Mentre si scende si vedono anche alcuni bunker, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.

Informazioni

  • Ascesa: 800 m
  • Distanza: 16,0 km
  • Località: Canosio
  • Stagioni: Estate, Primavera
  • Difficoltà: Difficile