E (Escursionistico)

Settima Tappa

Da San Michele di Prazzo a Ussolo

Settima Tappa

Una tappa non troppo impegnativa che dal vallone di San Michele di Prazzo conduce a Ussolo, borgata diventata famosa per il film “Il vento fa il suo giro”. Un’ottima occasione per riprendere energie prima di affrontare le tappe successive e per gustarsi senza fretta gli ottimi panorami che si aprono nei pressi della punta Albeno.

Imboccare la strada asfaltata verso valle. Dopo poche centinaia di metri svoltare a destra sulla scorciatoia che taglia un lungo tornante. Tornati su asfalto scendere a San Michele per poi svoltare a destra verso Villa. Raggiunta la borgata attraversare le case e passare accanto al posto tappa La Tano di Grich, nome con il quale sono chiamati gli abitanti del vallone di San Michele e che in occitano significa “grilli”.

Al fondo della borgata tenere la sinistra e continuare a salire. Superato un pilone si incrocia il sentiero dei Percorsi occitani originale che arriva da destra. Duecento metri oltre abbandonare la strada svoltando a sinistra su un ponte che supera il rio di San Michele, affianca un antico mulino e entra tra le case di Castiglione, tra simpatici gnomi in legno realizzati per il sentiero Remo Einaudi. Superati due caratteristici passaggi coperti (fontana) proseguire sulla mulattiera che affianca un forno e poi inizia a salire lungo un tratto in comune con il sentiero Massimo Prando.

Risalire tra radi larici con panorami via via più interessanti sul vallone di San Michele. Affiancare i ruderi delle grange Prier entrando nella comba del Duc, da aggirare completamente superando alcuni rii. Dopo un ampio semicerchio continuare a salire fino a giungere su un’ampia e panoramica radura, punto più alto della tappa, nei pressi della vicina punta Albeno.

Dopo un tratto pianeggiante inizia la discesa. Alcuni tornantini conducono ai ruderi delle grange Albeno. Oltrepassare il rio Albeno e compiere un lungo traverso verso sud con ottimi panorami verso la cima bifida della Rocca Corna sul versante opposto della valle Maira.

Dopo una piega a gomito appare in basso Ussolo. Entrati in una pineta e superati alcuni ruderi arrivare alla sterrata che sale da valle. Svoltare in discesa verso sinistra prendendo più avanti una scorciatoia che conduce direttamente tra le case di Vallone. Scesi alla base della borgata seguire la strada asfaltata (possibili scorciatoie) che in breve conduce a Ussolo, borgata dall’aspetto medievale sede del posto tappa La Carlina.

Testi e foto di Cuneotrekking.com

Informazioni

  • Ascesa: 470 m
  • Discesa: 480 m
  • Distanza: 11,0 km
  • Durata: 3h 45
  • Altitudine di partenza: 1.545 m
  • Altitudine massima: 1.826 m
  • Difficoltà: E (Escursionistico)