A piedi

Stroppo – Fremo Cuncunà

Stroppo – Fremo Cuncunà

Anello che da Stroppo sale verso a Fremo di Cuncunà, una roccia sporgente e sospesa da cui si ha una vista unica, attraverso antiche mulattiere e borgate

Dopo aver parcheggiato in borgata Paschero di Stroppo ci si dirige inizialmente verso borgata Arneodi, si supera il ponte di pietra sul rio e dopo alcuni zig-zag raggiungiamo il bivio per le borgate Ciamin e Contà, da cui passeremo al ritorno.

Si prosegue invece per san Martino e colle san Giovanni, arrivando ad un punto panoramico che spazia ad est e ovest. Il cammino procede in leggera salita, per continuare verso borgata San Martino. Alla strada asfaltata si svolta a sinistra in leggera discesa per raggiungere San Martino Inferiore, attraversarla e dirigersi verso San Martino superiore, da dove si gode di un’altra vista panoramica sulla bassa Valle Maira.

Si prosegue verso sinistra in direzione dell’osteria Lou Subric svoltando appena dopo essa a destra, per entrare in un boschetto evitando così i tornanti della strada asfaltata.

Si lascia sulla sinistra il monte Betunet e si raggiunge il colle Bettone, che divide dal vallone d’Elva. Da lì seguire una stradina in leggera discesa sul versante del vallone d’Elva e, dopo oltre due chilometri, si raggiunge la chiesa circolare di san Giovanni.

Altri cento metri ed ecco la “Fremo cuncunà” (letteralmente donna accovacciata), la roccia protesa verso il vuoto nel vallone d’Elva. Tornati alla chiesa di San Giovanni risaliamo verso il colle della Cavallina. Svoltando a destra si inizia la discesa a valle seguendo per un tratto la strada asfaltata, lasciandola al colle Bettone per riprendere la discesa percorsa durante la salita fino a raggiungere la strada sopra San Martino superiore.

Da qui si prende il sentiero appena a sinistra di san Martino, da cui godere di scorci panoramici sul paesino. Arrivati nuovamente sulla provinciale la si segue fino al bivio per la borgata Contà. Su mulattiera, si supera successivamente la borgata Ciamin e si può gustare lo scenario del campanile della Chiesa di San Peyre.

Continuando la discesa si ricongiunge alla mulattiera già percorsa all’andata proveniente dagli Arneodi, ritornando così a Paschero e dunque al parcheggio.

Informazioni

  • Ascesa: 950 m
  • Distanza: 14,0 km
  • Località: Stroppo
  • Stagioni: Autunno, Estate, Primavera
  • Difficoltà: Media Difficoltà