Santuario / Chiesa

Santuario di San Costanzo al Monte

Santuario di San Costanzo al Monte

Sul percorso occitano merita una sosta il Santuario di San Costanzo Al Monte, un capolavoro nascosto nei boschi del Villar.

Ci sono diverse possibilità per raggiungere questo monumento nazionale, la più comoda è partire da Dronero risalendo su strada asfaltata fino al Santuario di Santa Maria Delibera, da cui si può raggiungere San Costanzo al Monte su fondo sterrato.

La chiesa di S. Costanzo al monte è uno dei monumenti romanici più interessanti, e allo stesso tempo uno dei meno conosciuti, della regione

La sua fondazione viene attribuita ad Ariberto II (701-712), ma fu distrutta dai Saraceni nel X secolo. Fu poi ricostruita in diverse riprese fra l’XI e il XIII secolo, con aggiunte anche in età posteriori, come la facciata settecentesca.

Il Santuario di San Costanzo Al Monte è formato da due chiese, una sopra l’altra e due scale portano ai diversi ambienti.

La chiesa superiore è a tre navate che terminano con tre absidi. Le colonne sono decorate con motivi geometrici. Sulla parete meridionale della chiesa, all’altezza della prima campata, tracce di affreschi del XI secolo con le storie di Adamo e Eva

Di stile lombardo il tiburio ottagono su pennacchi a tromba e i capitelli finemente scolpiti con temi animali, vegetali e mostruosi.

Nella chiesa inferiore tozzi pilastri in pietra reggono basse volte a crociera. La zona più antica è quella orientale e si pensa che possa trattarsi della cripta dell’antica chiesa distrutta dai Saraceni.
Gli ultimi restauri, durati tre anni, si sono conclusi nel 2019. In questa occasione è stato rinvenuto sulle pareti perimetrali della chiesa un ciclo di affreschi dove sono rappresentati episodi della vita di Gesù secondo la narrazione dei Vangeli apocrifi, articolati entro cornici a nastro, stilisticamente ascrivibili alla fase romanica dell’edificio fra XI e XII secolo.

Una curiosità: cerca nella navatella di destra un parallelepipedo in pietra con quattro cavità emisferiche di diverso volume: sono le misure per le decime sui prodotti della terra che i contadini dovevano versare all’abate ogni anno.

  • Come visitare il sito

    Visitabile contattando i Volontari per l’Arte di Villar San Costanzo al numero 335-7780966.

Potrebbero interessarti

Altre attrazioni simili a questa.